Quanto può aiutare avere uno spazio giochi organizzato? Molto, anzi moltissimo. Sia per permettere al bambino di iniziare a giocare in autonomia sia nel riordino quotidiano e in quello periodico che va fatto.

Ciclicamente, infatti, c’è l’esigenza di riordinare e riorganizzare gli spazi: i bambini crescono, le esigenze e i desideri cambiano e così occorre dedicarsi a riorganizzare lo spazio dei giochi.

Allora da dove cominciare per avere uno spazio giochi organizzato?

Una premessa d’obbligo

Fare bene un lavoro presuppone che ci sia il giusto tempo da dedicargli. Per cui è essenziale prendersi del tempo da dedicare esclusivamente a questa attività, anche solo 1 ora.

Pronti per iniziare per prima cosa occorre svuotare e togliere tutto, ma proprio tutto dallo spazio che si desidera riorganizzare. Una volta che si hanno davanti tutti gli oggetti (giochi, peluche, puzzle, libri, macchinine e quant’altro) gli si può vagliare uno alla volta e quindi poi riporre.

Quali criteri utilizzare per procedere in questa riorganizzazione? Vediamolo subito!

5 Suggerimenti utili per uno spazio giochi organizzato

  1. Dividere gli oggetti per categorie. Proprio così, lo so è la scoperta dell’acqua calda. Dividere gli oggetti per categorie, quindi per esempio libri, mezzi di locomozione, giochi in scatola, costruzioni, materiali per manipolare, materiali per disegnare, travestimenti, ecc.
  2. Eliminare ciò che non si utilizza più e ciò che è rotto. In un secondo momento si potranno suddividere e separare i giochi che non si utilizzano più in quelli che sono da buttare e in quelli che si possono regalare ad amici e parenti o donare a enti benefici.
  3. Dare a ogni cosa il suo contenitore. Pensando a costruzioni, macchinine o oggetti che appartengono alla stessa categoria è utile riporli nello stesso contenitore per averli tutti lì. Può essere utile mettere delle etichette o delle immagini che richiamino il contenuto, così che nessuno si confonda quando si rimette in ordine.
  4. Utilizzare contenitori comodi e pratici per le piccole manine dei bambini, in modo che loro stessi possano maneggiarli per tirare fuori i giochi d’interesse e per riporli in ordine alla fine del gioco.
  5. Predisporre una zona dove poter lasciare i giochi montati: costruzioni, piste del trenino e puzzle meritano attenzione e quindi un luogo dove poter sostare qualche giorno.

Spazio giochi organizzato e sano realismo

Un sano realismo e una buona dose di senso dell’umorismo sono sempre due doti di cui i genitori devono fare scorta. Non viviamo nella casa perfetta di Marie Kondo prima dei figli (o anche dopo) per cui occorre essere consapevoli che uno spazio giochi organizzato può essere d’aiuto soprattutto per favorire un gioco autonomo. In secondo luogo è d’aiuto per mantenere un maggiore ordine o comunque per facilitarlo, lasciando tutti più soddisfatti e felici. Grandi e piccini.

Inoltre invece che pretendere che sia sempre tutto in ordine, ci si può educare a favorire una routine della messa in ordine, stabilendo qualche piccola regola come punto di partenza.

Qui trovate vari spunti utili, buona riorganizzazione a tutti!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here